Biografia – Maurizio Formia


Mi chiamo Maurizio Formia, 

ho scoperto nel 2001 il Meccanismo che Sostiene Corpo e Psiche e ho ideato ed inventato il Biomeccanismo OG e la sua naturale evoluzione: il Conscious Practice Training OG.

Sono ideatore-istruttore-Trainer OG – Operatore Biomeccanismo OG.


Maurizio Formia


E’ un’attività nuova, non esiste in tutto il mondo l’applicazione della mia scoperta e invenzione.


La qualifica di Personal Trainer non modifica in termini di conoscenza la mia preparazione sulla MECCANICA ABITUALE del corpo umano ma comunque è un valore aggiunto che mi ha permesso di avere la prova dello “stato dell’arte” in queste discipline che di MECCANICA ABITUALE del corpo, ahinoi, sono avulse.


La MECCANICA del corpo è fondamentale per il lavoro di musicista e per gli artisti.

Il nostro primo “strumento musicale” è il nostro corpo. Lo conosciamo quasi alla perfezione in tema di postura e siamo sensibili sul suo movimento e la sua meccanicità.

Mi piace ricordare questa frase di una grande persona, un mio conterraneo, una persona che diceva e faceva cose fuori dall’ordinario e che mi ha dato molti spunti nella mia vita.

“Il termine utopia è la maniera più comoda per liquidare quello che non si ha voglia, capacità, o coraggio di fare. 
Un sogno sembra un sogno fino a quando non si comincia da qualche parte, solo allora diventa un proposito, cioè qualcosa di infinitamente più grande.”
Adriano Olivetti

Le persone che mi conoscono personalmente, dicono di me e della mia scoperta e invenzione:

“Il Biomeccanismo OG-OcclusioneGravità non ha concorrenza e concorrenti.

E’ unico.

Se non si capisce questa frase e si pone l’attenzione su Maurizio Formia, si perde l’occasione per applicare il CPT-OG al proprio corpo perchè, a onor del vero, solo Maurizio Formia è in grado di applicarlo su tutti i tipi di Disequilibrio Meccanico Abituale del Corpo Umano.

Maurizio Formia, comunque, ha lavorato per dieci anni a titolo gratuito facendo del bene a tantissime persone, anche a quelle che lo screditano per futili interessi economici.

E’ una persona con una forza di volontà incredibile e vincente se non altro per aver sconfitto un tumore, ma, voi, avete mai lavorato per dieci anni a titolo gratuito? 


Sono un musicista (batterista percussionista) lavoratore dello spettacolo qualificato dal 1981 (dall’età di 11 anni) e come tale ho studiato il mio “strumento” corpo umano e sono arrivato a scoprire e inventare le tesi che vedete nelle mie pubblicazioni.

In questo mondo di “ordini professionali”, rientro nella sfera dei lavoratori dello spettacolo e, ancor prima, dei trattamenti olistici pagando le tasse come un normale contribuente e pagando l’IVA al 22%.


Non basterebbero dieci libri per riassumere tutto; cominciamo con il fare un po’ di chiarezza dopo anni di disinformazione e di (mi piace definirlo così) “sciacallaggio digitale” sul web.

Perdonatemi le ripetizioni, i concetti non sono facili da spiegare e non sono immediati da recepire.

La mia scoperta e l’invenzione del Biomeccanismo Posturale OG sono potenti. Io mi sono salvato la vita con questa invenzione; lo dico con forza e con la stessa forza lo sto pubblicando sul web e non solo sul web da oltre 15 anni.

Non stavo in piedi. Ho perso lavori, opportunità e affetti.

Ho sofferto dall’età di 13 anni fino ai 40.

Per la medicina ero SANO.

Il Biomeccanismo OG non è il classico trattamento per il benessere che potete trovare ovunque. E’ molto di più. Esponenzialmente di più.

Gli effetti sul benessere delle persone sono talmente strabilianti che spesso venivo scambiato per il “mago santone” di turno salvo poi dimostrare che, la MECCANICA della scoperta e invenzione quindi la “tangibilità” delle mie tesi, nulla avevano a che fare con magie o pozioni magiche che, molto spesso, oggi, ci capita di trovare un po’ ovunque, specialmente sul web e molto spesso anche tra le discipline considerate “scientifiche” ma che scientifiche non sono.

Trovare un qualcosa che funziona sul web oggi è molto difficile perchè tanti, troppi, vendono fumo e chi, come me, propone qualcosa che funziona, si trova poi in difficoltà perchè la gente non crede (giustamente) più a nulla.


Tutto ha inizio da un licenziamento per scadenza comporto malattia nel 2000. Avevo un lavoro a tempo indeterminato.

Quale malattia? Non è dato sapere, ancora oggi, nel 2016.

Avevo già abbandonato la mia primaria attività di musicista professionista anni prima, nel 1998, quando non riuscivo più a rimanere seduto per più di una manciata di minuti dietro la batteria.

In attesa di giustizia da decenni (i danni che ho subìto sono incalcolabili), ho cominciato a lavorare sui palchi di tutta Italia pagando contributi allo Stato dal 1981, dall’età di 11 anni. Non sono certo uno scansafatiche, anzi!

Ho più di 750 documenti che confermano questa ingiustizia. Mi sono dato da fare pur stando malissimo.

Peccato che per la medicina non avessi nulla, tuttalpiù qualche acciacco che non giustificava l’essere costretto sul divano o su un letto. Ero sano.

Non sono sicuramente una persona che si piange addosso, i problemi tendo a risolverli con determinazione, così , per risolvere questo problema, mi sono imbattuto per caso in una scoperta e l’ho pubblicata.

Se si potesse dare un titolo alla mia vita sarebbe sicuramente questo:


Un mondo alla rovescia.


Fate caso alla quantità di documenti e riconoscimenti presenti sul mio vecchio sito web che non trovate su altri siti. E’ molto importante perchè in questo sito c’è vita vissuta e reale.

Cosa denunciavo nei primi anni del 2000?

Denunciavo una disfunzione amministrativa-sanitaria che consisteva e consiste tutt’oggi, nel “curare” (scritto tra virgolette perchè sarebbe meglio scrivere “non curare”) problemi posturali negli studi odontoiatrici.

In questi anni sono stato da mille medici di mille discipline salvo poi arrivare da un posturologo che, nel 2004, mi disse che il trattamento della postura non è disciplinato nella medicina e che il bite non è un dispositivo medico.

Questa è una parte di una Relazione Posturologica dove si evidenzia la bontà sulla mia meccanica abituale e poi posturale del Trattamento OG grazie al Supporto OG (che nel 2004 chiamò erroneamente”ortotico”, li chiamano in mille modi salvo quello corretto ovvero “paradenti”) clicca qui

Faccio nomi e cognomi: dottor Deidda Luca, posturologo. All’epoca dell’esame in questione non era medico ma fisioterapista. Oggi non so.

Questo documento non ha nessuna validità a livello medico-legale perchè la posturologia non è riconosciuta/disciplinata come medicina. Dovreste sobbalzare dalla sedia leggendo questa frase. E’ quello che ho fatto io.

Non potendo fare materialmente nulla perchè mi sono trovato solo e malato (ma ufficialmente SANO), ho provato a farmi curare la postura in medicina.

Risultato di 10 anni di denunce, colloqui, visite, esami, visite negate, esami negati, colloqui negati: non c’è niente di scientificamente dimostrato. La correlazione malattie-occlusione-postura è scuola di pensiero: filosofia.

La mia domanda, da profano, era ed è sempre questa: se non esiste nulla di scientificamente dimostrato, perchè vendete trattamenti occluso posturale nei vostri ambulatori?

Parlare di correlazione malattie-postura-occlusione (fino ad oggi, 2019), per la comunità scientifica è come parlare di energie della stella Vega che influenzano la postura. E’ Magia, con la M maiuscola.

Questo è quanto ho potuto appurare in anni e anni di (perdonate l’espressione) “sbattimenti” cercando di trovare una soluzione al mio problema che mi impediva di lavorare fin dal settembre 2000 quando venni licenziato, appunto, per scadenza periodo malattia. Quale malattia?

Li chiamo “sbattimenti” perchè non vi auguro di trovarvi a non poter stare in piedi e a dover ELEMOSINARE (questo è il termine più adatto per una persona che aveva un lavoro a tempo indeterminato e l’ha perso a causa di persone non competenti) cure a destra e a manca, arrivando fino all’assessorato alla sanità regionale e ricevere sempre e solo la risposta che “non esisteva nulla” e che, se fosse esistito, esisteva solo a livello sperimentale e di ricerca.

Aspetto ancora oggi risposte e cure.

Sono stato ricevuto da assessori alla sanità regionali i quali mi hanno mandato prima nelle loro sedi universitarie odontoiatriche, ma nulla, occlusione e postura erano e, ahimè, sono ancora oggi, un binomio sconosciuto. Un noto professore mi disse, cito testualmente: sono tutte balle.

Alla fine, nella speranza di farmi fare un banale bite, una sorta di paradenti meno invasivo di un paradenti, ho dovuto fare due denunce, archiviate con motivazioni quantomeno bizzarre, per esempio: può andare a farsi curare nell’ospedale tizio invece che caio, salvo poi scoprire, rivolgendomi all’ospedale tizio che anche in quell’ospedale non venivano fatte queste cure.

Eppure, sarebbe bastata una telefonata dalla procura all’ospedale tizio per sapere che non esiste il trattamento occluso posturale in medicina.

Sapete dove sono finito per avere un bite dopo 6 anni di denunce e richieste?

Al centro di ricerca per le malattie rare di Torino, dove, al professor Dario Roccatello primario del centro che aprì un protocollo per studiare il mio caso e la mia scoperta, su richiesta del dott. De Micheli che mi aveva ricevuto nel suo ufficio presso l’Assessorato alla Sanità della Regione Piemonte, già direttore della sanità della Regione Piemonte, venne negato ogni tipo di sostegno dall’odontoiatria.

Ok, avete ragione, sono parole al vento. No: clicca qui

In questa pagina pubblica ho coperto alcune parti di questi documenti che sono comunque miei personali, ma che ci sono e sono veri e soprattutto vissuti.

Dovetti fare un vaglia postale e pagare di persona un odontotecnico di Moncalieri passando per scorciatoie sicuramente non legalmente riconosciute e/o disciplinate. Non ci credete? Nemmeno io ci credevo: clicca qui

Nella prescrizione, tra le tante prestazioni pre-stampate dal Ministero, non esisteva la dicitura “bite”. Venne aggiunta a penna. Non ci credete, lo so: clicca qui

Questo “bite” non riuscii mai a portarlo perchè l’avevano costruito male ma dovevo dimostrare a tutti, in primis a me stesso, che il Supporto OG che utilizzavo per riportarmi in equilibrio meccanico abituale secondo la mia scoperta ed invenzione e che avevo messo a punto con sacrifici fisici abnormi, non poteva essere un bite fatto da dentisti ed era impossibile trovarlo (passando per vie legali quindi dalle ASL) in uno studio medico o odontoiatrico.

Pagando profumatamente, un milione delle vecchie lire, nel 2000 quando avevo ancora un lavoro a tempo indeterminato, mi avevano fatto il bite in uno studio odontoiatrico. Tra me e me dicevo: ma come fanno questi dentisti e odontoiatri a vendere paradenti chiamandoli con mille nomi e spacciarli come dispositivi medici quando non c’è nulla di disciplinato?

La “ricerca”, comprensibilmente, si arenò e sto ancora aspettando adesso, nel 2019, le “cure”.


Ben inteso: io avevo già il mio Supporto OG in bocca, creato ad arte da me e rettificato da me. Avevo sicuramente più forza rispetto al 2000 per affrontare certe situazioni.

Mi documentavo e provano, anche con la mia esperienza trentennale di musicista (batterista) e, grazie ad una spiccata intuizione unita alla esperienza sul “movimento” del mio corpo e alla meccanica che avevo appreso un po’ a scuola e un po’ nelle officine meccaniche e di ricerca sulla robotica dove avevo lavorato e , …..prova dopo prova, scopro questo “principio fisico meccanico” sconosciuto da tutti.

Chi volesse provare a cimentarsi nell’emulare questa invenzione dovrebbe avere queste caratteristiche:

20 anni di vertigini e di dolori al collo e alla schiena invalidanti che per la medicina erano “somatizzazioni”, attività di musicista-batterista dall’età di 6 anni, istruzione nel settore dell’elettronica e dell’informatica, turni in aziende meccaniche di tornerie automatiche e di ripresa e lavori in aziende di prototipi e di robotica.

Mi sento di dire che se una persona ha queste caratteristiche potrebbe diventare forse un Operatore OG-OcclusioneGravità.

Il paradossale è che per questa società, una persona che ha queste caratteristiche e queste esperienze è considerato una nullità mentre una persona che (con tutto il rispetto) non ha mai fatto esperienza ed è stata sui libri a studiare cose scritte e vissute da altri ed ha una laurea, è considerata una persona che vale.

Per esperienza personale diretta, avendo seguito migliaia di persone di ogni categoria/istruzione/ceto, posso dirvi che non serve una laurea per diventare Operatore Trainer OG, serve esperienza e occorre essere anche un po’ artisti.

Per farvi un paragone: è come mettervi in mano un tubo forato con in punta un pezzo di vetro fuso e trasformarlo in un elefantino di vetro.

Non serve solo conoscenza ma anche capacità, esperienza e metodo oltre ad essere portati a farlo (artisti).

Il mio lavoro consiste nel “modellare” i corpi secondo il principio fisico meccanico che ho scoperto.

Ho pubblicato nel 2001 la mia scoperta e le mie tesi e dalla loro pubblicazione ho avuto un seguito di migliaia di persone, non già perchè io fossi più bravo o bello di altri, semplicemente perchè avevano capito la mia scoperta e volevano a tutti i costi applicarla su di loro.

A TUTTI I COSTI. Anche a costo di minacciarmi se non li avessi seguiti.

Voglio sottolineare questo “paradosso”: anche a costo di minacciarmi se non li avessi seguiti.

Chi capisce non può esimersi dal provare a tornare in equilibrio meccanico abituale. A tutti i costi. E’ vitale.

Sono stato denunciato nel 2013 da ANDI e Ordine dei Medici di Torino anche a causa di queste persone che non hanno nemmeno avuto il coraggio di metterci la faccia. Il paradosso è che le Istituzioni hanno assecondato le richieste di queste persone e non le richieste di centinaia di persone, con nome e cognome, cittadini, contribuenti, che avevano scritto anche alle più alte cariche dello Stato.

Mi aveva risposto il Presidente della Repubblica. Avevano scritto centinaia di persone.

La sua risposta non ebbe conseguenze perchè inviò la Sua al Ministero della Salute che ovviamente non rispose.

Il trattamento della postura non è disciplinato nella medicina (2019) eppure mi hanno fermato nel 2013 sostenendo che io facevo le cose che facevano loro, ovvero, curare la postura.

Vi rendete conto del corto circuito, vero? Il bue che dice cornuto all’asino.

No comment.

Il Meccanismo che Sostiene Corpo e Psiche ( che non è il Biomeccanismo OG ma è la scoperta antecedente il Biomeccanismo OG) è teoricamente semplice e chi capisce, non può non provare ad utilizzarlo ed io non potevo sicuramente assecondare tutte le richieste.

Il Biomeccanismo OG è fenomeno nuovo, non esiste in nessun altro posto al mondo.

Ho provato per anni a chiedere aiuto alle istituzioni (fino alla Presidenza della Repubblica), inutilmente, anche con denunce, perchè la situazione mi sfuggiva di mano.

Le persone che leggevano il mio libro facevano da sole, facevano pasticci e li chiamavano poi col nome OG e Maurizio Formia.

Ho scritto il libro nel 2009 pensando di non sopravvivere al tumore. Avevo un linfoma. Io penso che anni di ingiustizie mi abbiano sfinito al punto di farmi ammalare di tumore.

La malattia mi impediva di seguire persone di persona (perdonate il gioco di parole) così provavo in qualche modo a dare indicazione sulla costruzione del Supporto OG.

Queste indicazioni, per correttezza, mi prendevano molto tempo e ho dovuto regolarizzarmi con una professione di consulenza perchè era necessario fare le cose in regola in tutto e per tutto.

Non esiste una professione che dice come “mettersi dritti” usando il Biomeccanismo OG. Non esiste ufficio in questo paese che permetta di “riconoscere una invenzione”.

Il problema è che le persone che imparavano a costruire questo “morso” credevano di aver capito tutto sulla mia invenzione, senza rendersi conto che la mia invenzione non è un morso indurito. Che invenzione sarebbe un “morso indurito”?

Il Supporto OG è il risultato del vostro morso. Il risultato del vostro morso non è brevettabile e non può essere un dispositivo medico.

Ho iniziato, anni fa, nel 1999, pensando che bite(morso-risultato del vostro morso) e postura fossero di competenza del dentista.

Lo pensano tutti, anche i dentisti. In verità non è così.

Il mio libro finiva spesso erroneamente negli studi odontoiatrici dai dentisti, portati dalle persone che credevano che ne capissero in quanto sembrava disciplina loro ma,  non conoscendo la mia invenzione, si ritrovavano con in mano un pugno di mosche.

Molto spesso il dentista si negava proprio nel costruire questo tipo di manufatto, dicendo semplicemente alle persone che mi contattavano che non potevano farlo. Molti dentisti, correttamente, rispondevano di non poterlo fare perchè non erano supportati dalla comunità scientifica.

Oggi sappiamo che non esiste ancora la correlazione medica tra malattie e postura, figuriamoci tra malattie ed equilibrio meccanico abituale.

E allora, chi avrebbe potuto farlo? Sicuramente non era di competenza odontoiatrica.

Delle due l’una: o era disciplinato come medicina e allora il dentista che si opponeva, di fatto, avrebbe omesso colposamente le cure, oppure non era (e di fatto non è) disciplinato come medicina e allora non si capisce come mai ci sono centinaia di siti di medici e dentisti che vendono bite e “cure posturali”.

La mancanza di competenza o meglio di conoscenza, l’ha fatta e la fa da padrone perchè:

il difficile e complesso non è tanto riprodurre un morso indurito che possono fare sia nei makeup studio o nei teatri o in un laboratorio odontoiatrico/odontotecnico ma è applicare il Biomeccanismo OG.

Chi lo sa fare? Nessuno.


Il mio sito e il mio libro contengono molti disegni di scheletri di crani e di mandibole non perchè sono utili a me per vedere o trattare un disequilibrio, a me non serve e non interessa.

Li ho pubblicati per far capire meglio la mia scoperta e invenzione; se devo far capire anche al dentista che io non tocco denti e non curo le persone ma tratto la meccanica abituale del corpo (o meglio, si trattano da soli con la mia indicazione), devo cercare un modo per farli capire.

Non capiscono, ho desistito da anni a farli comprendere, preferisco interloquire con meccanici delle officine o muratori o falegnami.

La mia pubblicazione risale al 2004 e le mie tesi scritte sono pubbliche dal 2002.

Ve lo scrivo perchè se voleste farvi forti di tesi come le mie, disciplinate in qualche disciplina conosciuta, dovrete dimostrare di averle pubblicate prima delle mie.

Lo scrivo a tutela mia e vostra perchè tanti furbetti tentano invano di copiarmi, il Biomeccanismo OG è potente, funziona davvero.

Non a caso, le associazioni mediche si sono accanite contro di me e il Biomeccanismo OG in questi anni, non contro a sedicenti maghi della postura, siano essi associazioni di pazienti o filosofi dei denti, raddrizzatori di vertebre e/o finti inventori di effetti leva.

Perchè?

Perchè non funzionano.

Copiare miei disegni e mie tesi non significa conoscerle! Anzi! Significa confondere le persone.

Tutte le persone che leggono o hanno letto il mio sito sono convinte che io “faccio bite” e curo malocclusioni. Perchè sono convinte di ciò?

Per causa mia che non mi so spiegare oppure a causa di persone che hanno strumentalizzato la mia invenzione cercando di portarsela nel proprio “orticello”?

Sicuramente la malocclusione c’entra con postura e meccanica abituale del corpo come la maionese con la cioccolata.

Ci sono persone (a detta dei dentisti) maloccluse ma in sostanziale Equilibrio Meccanico.

Ci sono persone con denti allineati, bianchissimi e perfetti che sono in Disequilibrio Meccanico Abituale anche molto grave.

Non voglio sentire parlare di malocclusione e postura, di denti e postura, di dentisti e postura.

E’ questa la denuncia che faccio da anni e che fa oggi anche il Comitato per la Promozione e la Tutela del Biomeccanismo OG.

http://www.comitato-og.org/blog/index.php/2016/05/06/biomeccanismo-og-in-parlamento/ 

Tornando al plagio delle mie fotografie, sicuramente, per fare un paragone comprensibile a tutti, copiare il disegno di un circuito elettronico senza conoscere la funzione per cui è stato disegnato, non significa essere in grado di costruire quel circuito elettronico e soprattutto di farlo funzionare…..

eppure….

Link alla pagina del mio libro:

http://www.maurizioformia-og.info/images/CameraZOOM-20140419175800385.jpg

Link alla mia invenzione (la foto indica la mia invenzione) copiata dal sito di dentisti italia.it

http://www.maurizioformia-og.info/images/documenti/dentisti%

Il messaggio è chiaro: in questo articolo di dentisti italia (sito sostenuto dall’ANDI) si sostiene che dolori e sintomi possono essere causati dai denti.

Si, avete letto bene.

E su quali basi scientifiche si fanno queste affermazioni?

Ecco la prova: Quaderni della salute del 2011, pag. 81 clicca qui

Ma allora come mai si spaccia (in questo caso, riferendomi alla mia immagine copiata) per medicina ciò che medicina non è?

Io ritengo che molte persone non avessero nemmeno ben capito quale fosse il mio limite e il loro limite, probabilmente anche confuse da questioni amministrative ministeriali volte a tenere nel “limbo” il problema dei bite per correggere la postura.

È’ poi la domanda che hanno posto anche in alcune interrogazioni parlamentari i legislatori del Movimento 5 Stelle; tutte le mie pubblicazioni si basano su documenti e letteratura, quelle non inerenti il Biomeccanismo OG, ovviamente.

Ad oggi (2019) la questione non è ancora risolta.

Da quanto si evince anche nelle Procure della Repubblica, mettere qualcosa tra i denti non ha nessun effetto sulla salute.

Un oggetto posto tra i denti ha valore solo per l’effetto placebo, per la medicina. (acqua e zucchero per intenderci).

A quanto si evincerebbe, si considerano i bite come trattamenti “reversibili”.

Ma allora, ripetiamolo, come mai il web è pieno di siti web di medici che vendono bite dicendo che hanno effetto contro sintomi e malattie?

Addirittura ci sono i filosofi dei denti, e sono medici.

Per anni sul mio sito è rimasta pubblica questa mia domanda evidenziando questo che a mio avviso meriterebbe una risposta.

Per anni ho pubblicato schemi simili a quelli pubblicati da medici dentisti che vendevano trattamenti posturali dicendo che curavano malattie e sintomi ( su che base scientifica?). Clicca qui

Basta navigare un po’ sul web per trovare mille siti medici che danno per scontato e per scientificamente dimostrato ciò che non è scientificamente dimostrato.

Un link a caso dove si venderebbe un paradenti (come quelli di Decathlon da 3 euro, per intenderci) parlando di terapie e cure: clicca qui

per la precisione: clicca qui 

Ecco il paradenti di Decathlon in vendita, ops, scusate, non erano 3 euro ma 3 euro e 99 centesimi clicca qui

La mia domanda è: che differenza c’è tra i due oggetti?

Sono entrambi “su misura”, o meglio, quello di Decathlon è addirittura personalizzabile!

Le pagine dei miei vecchi siti che contenevano queste tabelle erano una denuncia! E nessuno l’ha capito, anzi, l’hanno strumentalizzata a loro favore.

Hanno fatto passare me per disonesto!

Sul web ancora oggi rimane la “macchina del fango” di noti quotidiani.

Non mi sono mai spacciato per medico e tutti i miei clienti erano ben consapevoli che non sono medico e non voglio esserlo.

E allora, cosa fanno invece di rispondere a denunce e interrogazioni?

Denunciano voi perchè l’avete denunciato.

Un paradosso.

Eccovi dimostrato il “mondo alla rovescia” di cui parlavo a inizio pagina.

E’ questa la denuncia che faccio da 15 anni e alla quale non ho ancora avuto risposta.

In 15 anni ho speso circa 60mila euro in esami visite e altro, per sentirmi dire nei tribunali e dai periti medici legali che (ribadisco) non c’era e non c’è nulla di scientificamente dimostrato.

Molti medici legali, soprattutto odontoiatri, si negavano ne fare perizie perchè erano ben consapevoli che non ci fosse nulla di scientificamente dimostrato.

Sapete quanti anni ho aspettato di fare un accertamento gnatologico posturale per la malattia (scritto nero su bianco dai medici legali della ASL)  “riferita dal paziente”….

riferita dal paziente!  clicca qui

il paziente ero io con in mano esami fatti privatamente a pagamento che non valevano nulla per la medicina legale.

Ho aspettato 5 anni dal 2005 al 2009.

Sto ancora aspettando adesso di farla (2019) ma non so su quale pianeta fare questo accertamento.

Lo sapete che l’esame EMG (elettromiografia all’apparato stomatognatico) e la Kinesiografia che si utilizzano anche per diagnosticare la “malattia non riconosciuta” DCCM è un esame non scientificamente riconosciuto?

Questi esami, con le pedane stabilometriche e baropodrometriche non sono riconosciuti perchè danno falsi positivi e falsi negativi: vi riconoscono malati mentre invece siete sani e viceversa.

Si diagnostica una malattia non riconosciuta mediante un esame che non ha valore scientifico.

Lo so, non ci credete. Facciamolo dire a chi “ne sa”: clicca qui

Chi utilizza questo esame per la diagnosi  clicca qui

Avete letto bene!

Ditemi se è o non è un danno per il cittadino che è ignaro di tutto e si mette fedelmente nelle mani di chi si ritiene ferrato ed autorizzato.


In conclusione, questo è quanto ho potuto appurare, documenti alla mano, in 20 anni di “malasanità”:

Cosa fa Maurizio Formia?

Applica l’invenzione del Biomeccanismo OG a seguito della scoperta del Meccanismo che Sostiene Corpo e Psiche.

Il mio lavoro è quello di portare la persona a raggiungere l’equilibrio meccanico abituale del corpo.

Come si ottiene questo equilibrio?

Indicando e registrando su un morso indurito la tendenza del corpo dal disequilibrio meccanico abituale all’equilibrio meccanico abituale A PRESCINDERE DALLA CONDIZIONE DI SALUTE DELL’INDIVIDUO.

Io sostengo che mettere qualcosa tra i denti (fosse anche una bistecca) aiuta la persona a rimanere dritta ed in equilibrio, ma soprattutto lo dimostro con una spiegazione MECCANICA, non medica.

Anche un paradenti da boxe può avere la funzione di portare in equilibrio meccanico abituale un corpo, se ben registrato. Non mi risulta che un paradenti da boxe si venda in uno studio dentistico.

Il difficile, comunque, è proprio sapere quale è il procedimento, la pratica da seguire. Questo procedimento è il Conscious Practice Training OG che non è altro che l’evoluzione del Biomeccanismo OG.

Chi  ha utilizzato il Biomeccanismo OG e mi ha conosciuto personalmente è ben consapevole di chi sono e cosa faccio.

Sicuramente non faccio bite per il bruxismo o per rilassare i muscoli, non tocco denti, non curo malocclusioni.

Le foto e le testimonianze del mio sito sono tutte vere, nulla di inventato o contraffatto come invece si vede in altri siti.

Checchè se ne dica, anni fa ho aperto un centro proprio per affermare il principio che chi veniva al Centro OG poteva dire di aver utilizzato il Biomeccanismo OG.

E’ inaudito avere notizie di persone mai viste di persona e mai conosciute che sostenevano, diffamandoci, che il Biomeccanismo OG non funzionava solo perchè hanno letto il mio libro e hanno provato da soli ad applicare le poche indicazioni ivi contenute.

E’ come se una persona comprasse una chitarra e un libro che insegna a suonare il rock e senza capire nulla di musica inveisse contro l’autore del libro perchè il metodo musicale non funziona e non esce la canzone desiderata scritta sul libro.


Spero di aver sciolto qualche dubbio in più sul motivo per il quale sono sul web, spesso a difendermi da accuse che io considero ingiuste, solo per aver pubblicato una scoperta e un’invenzione utilissime alla collettività.

La cosa tragicomica è che alcune persone che in passato ho seguito online (senza conoscerle di persona) le trovate sul web a vendere trattamenti posturali copiando malamente le mie tesi.

E’ sconcertante.

In definitiva,

mi definisco Operatore OG-Trainer OG perchè non esiste in tutto il mondo un’attività che ha questa finalità ovvero quella di indicare alla persona come ottenere l’equilibrio meccanico abituale del corpo secondo i principi fisico-meccanici della scoperta del Meccanismo che Sostiene Corpo e Psiche e applicando la mia invenzione.

Si fa una fatica enorme a far passare un messaggio come questo senza passare attraverso a giudizi superficiali, specialmente in un mondo dove tutto sembra già stato scoperto e conosciuto.

Siccome ho difficoltà a farvi capire chi sono senza che voi, ragionando per associazioni, mi inquadriate in qualche attività conosciuta, posso sicuramente dirvi chi non sono:

NON SONO un medico e non faccio medicina, NON SONO un posturologo e nemmeno un osteopata o un operatore sanitario; NON SONO un ingegnere e nemmeno un meccanico.

Sono un musicista professionista, batterista, che ha studiato e sperimentato per anni sul proprio corpo in CROLLO MECCANICO ABITUALE del corpo ma considerato SANO dalla medicina e che si è imbattuto in questa rivoluzionaria scoperta ed invenzione.

Questa invenzione non nasce “per caso” ma è frutto di sacrifici abnormi.

Epitetatemi” come volete, basta che non mi inquadrate in ciò che NON SONO.

Per me, OPERATORE-TRAINER OG, va benissimo.

Infine, potete leggere la mia Testimonianza.

———————

 

2019 – Maurizio Formia